My poems in italian

NATA MORTA
Sono nata morta
e mi hanno abbandonato
sulla via che porta al buio.
Le loro moto
si allontanano nella nebbia,
non li conoscevo.
Cammino, lungo la riva di un mare tempestoso
mi stringo in un giubbotto non mio
ed ho ricordi, un ragazzo suona la tastiera.
Seguo la voce del vento
l’unica che mi ascolta
e vedo lacrime sul tuo bel viso.
Cerchi di dirmi qualcosa, lo so
me lo dice un vecchio infreddolito
ma non sento le tue grida.
Qualcuno mi chiama, da molto lontano
mi sveglio, seduta alla scrivania
stavo sognando col tuo diario aperto.

IL TEMPO CHE MUORE
Il tassametro deve smettere di correre,
ho bisogno di tempo per pensare
c’è confusione nella mia mente.
Vedo valli che corrono in eterno
sono annegata nelle profondità del fiordo,
devo ricominciare ad imparare a camminare.
La Norvegia è lontana adesso,
la mia terra non ha frontiere
ma il cielo è buio.
Vedo una luce venire verso di me
sento dolore in tutto il corpo,
sono un angelo nero senz’ali.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...